Come guadagnare con gli Affitti Brevi (senza lavorare)

Se possiedi un appartamento nel Centro Storico di Firenze e vuoi metterlo a reddito con le locazioni turistiche senza dover impazzire con Schedine Alloggiati, Imposta di Soggiorno, Check In, Check Out e Manutenzioni questo post potrebbe esserti utile.


Iniziamo col dire che se quello che cerchi è una rendita passiva l'unica soluzione è, ovviamente, quella di far gestire la casa da terzi.


Se vuoi essere completamente in regola e ottenere il massimo la strada giusta da percorrere è quella di affidare la gestione ad un'azienda specializzata in affitti short/mid term.


Fondamentalmente ci sono 2 modi (contratti) con cui puoi guadagnare:


  1. percepire un canone mensile fisso

  2. percepire una percentuale sugli incassi


I contratti hanno caratteristiche diverse e ognuno di essi presenta dei PRO e dei CONTRO.

Provo a sintetizzare:


CANONE FISSO


Questa è la soluzione ideale per coloro che prediligono la costanza della cifra incassata.


PRO

  • Sai quanto incassi tutti i mesi

  • Non risenti dei periodi di bassa stagione

  • La manutenzione ordinaria e le utenze sono a carico della parte locatrice


CONTRO


  • Nella norma la rendita generata è inferiore a quella della gestione "a percentuale"

  • Mancato guadagno extra nei periodi di bassa stagione

  • Impossibilità da parte del locatario di optare per la cedolare secca


GESTIONE A PERCENTUALE


Questa è la soluzione ideale per coloro soggetti che intendono massimizzare le rendite

e prediligono la massima flessibilità nella gestione dell’appartamento.


PRO

  • Rendita superiore rispetto al contratto a canone fisso

  • Si può optare per la cedolare secca (se persona fisica)

  • Possibilità di tornare in possesso dell’appartamento con tempistiche ridotte


CONTRO


  • Maggiore volatilità delle entrate mensili

  • Riduzione del guadagno nei periodi di bassa stagione

  • Le utenze restano a carico della proprietà


E' importante sottolineare che mentre nel primo caso (canone fisso) non è importante che la società di gestione abbia particolari requisiti professionali, nel secondo caso (gestione a percentuale) la società di gestione deve avere i requisiti per poter intermediare il rapporto tra proprietario e ospite.


Per farla "facile" se non si vuol rischiare di avere problemi (e sanzioni) qualora si preferisse la gestione a percentuale le figure giuste a cui rivolgersi sono le Agenzie Immobiliari Abilitate e le Agenzie Turistiche.

In questo caso l'intermediario è anche obbligato per legge a fare da sostituto di imposta e corrisponderà quindi ai proprietari dell'immobile l'importo a loro spettante già decurtato del 21% di imposte (a titolo di acconto o di imposta).

In parole povere il gestore pagherà le tasse al posto vostro e vi fornirà la certificazione da presentare in denuncia dei redditi.




17 visualizzazioni0 commenti